centro blindato
Cronaca
Scatta la Zona Rossa per i ministri degli Esteri

Negozi chiusi in centro per il summit blindato: deviati autobus e tram

Dalle 9 di questa mattina e «fino a cessate esigenze» serrande abbassate e divieto di circolazione, anche a piedi

Alcuni si muoveranno in macchine con i vetri oscurati, altri andranno a piedi. Quel che è certo è che tutto intorno, il centro di Torino, si bloccherà. Negozi chiusi, dehors rimossi e mezzi pubblici deviati per la prima giornata del vertice dei ministri degli Esteri del Consiglio d’Europa. E in un attimo le lancette dei torinesi del centro tornano indietro di due anni, al lockdown. I 46 ministri si riuniranno per la sessione ufficiale del comitato venerdì alla Reggia di Venaria per discutere degli sviluppi dei conflitto in Ucraina, ma il loro arrivo è previsto in città già oggi. Alle 17.30 il sindaco Stefano Lo Russo li accompagnerà per una visita a Palazzo Carignano, dopodiché i big della politica estera si sposteranno a Palazzo Madama, dove è stata preparata una piccola cerimonia, prima dell’incontro in Prefettura. Tutto intorno, il deserto.

61 NEGOZI CHIUSI
È stata firmata ieri un’ordinanza sindacale che sancisce, dalle 9 e «fino a cessate esigenze», la chiusura di tutti gli esercizi pubblici e commerciali di piazza Castello, piazzetta Reale, via Palazzo di Città, tra piazza Castello e via XX Settembre, sempre nello stesso tratto via Garibaldi, via Barbaroux e via Pietro Micca, via Roma, tra via Principe Amedeo e piazza Castello, via Cesare Battisti, tra via Roma e piazza Carlo Alberto, piazza Carignano, via Accademia delle Scienze, tra piazza Castello e via Maria Vittoria, via Principe Amedeo, tra via Roma e piazza Carlo Alberto, via Po tra piazza Castello e via Carlo Alberto, via Verdi tra piazza Castello e via Virginio, piazza Molino, viale I Maggio e viale dei Partigiani. Per un totale di 61 attività commerciali. Pare che anche i residenti avranno difficoltà di movimento, considerato il divieto di circolazione, anche pedonale, nelle aree identificate dalla Questura, ricordato anche nel documento firmato dal sindaco Lo Russo. Potranno comunque uscire di casa e circolare esibendo un documento d’identità.

MEZZI PUBBLICI DEVIATI
La Zona Rossa porta anche a deviazioni di percorso per trame e bus. Varieranno il percorso le linee 3 – 13 – 15 – 55 – 56 – e la Venaria Express. Ma non è finita qui. «Potrebbero rendersi necessarie altre modifiche ai percorsi delle linee – si giustificano da Gtt -. Per eventuali nuove disposizioni dall’autorità di pubblica sicurezza, che saranno pubblicate sulla home page del nostro sito e sui nostri consueti canali social».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo