crematorio animali
Animali
LA NOVITÀ

Nasce Tyche Pet, il primo crematorio per gli animali al parco della Colletta

Grazie alla partnership tra la multinazionale Matthews International e l’ente morale Socrem
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

La Società per la Cremazione di Torino dal 1883 promuove la scelta cremazionista e incarna una realtà di eccellenza, a livello internazionale, per il settore di riferimento. La sua finalità non è solo di operare e assistere nel migliore dei modi i defunti e i familiari che scelgano il rito della cremazione, ma di promuoverne la filosofia e la conoscenza per garantire libertà di scelta consapevole. In questo contesto è emersa sempre più, da parte dei circa 36mila soci della Socrem Torino, un’istanza relativa agli animali d’affezione: cani, gatti e altri piccoli amici che sono diventati, nel tessuto sociale del capoluogo torinese, parti effettive dei nuclei familiari che li accolgono.

TYCHE PET
Tyche Spa nasce in risposta all’esigenza dei soci Socrem Torino e di tutta la cittadinanza per applicare il know how, la sensibilità e la ritualità della cremazione anche per i nuovi “membri delle famiglie”, con la tecnologia e l’approccio internazionale che la Matthews International può garantire. La stessa cura che viene riservata all’animale in vita, potrà così essere destinata anche all’ultimo saluto. La società ha avviato un impianto di cremazione per animali in lungo Dora Pietro Colletta. «Vogliamo offrire un servizio di livello alto – afferma Fabrizio Gombia, presidente e amministratore delegato di Tyche Spa – per supportare la scelta cremazionista come gesto d’amore nei confronti dei nostri fedeli amici. Accompagnare i proprietari in un momento di dolore e difficile, con la giusta sensibilità ed un approccio rispettoso e delicato, è il nostro modo per dimostrare l’attenzione che gli animali meritano, anche dopo che la loro vita è terminata». Con la possibilità di effettuare veri e propri riti di commiato, l’offerta di servizi di Tyche Pet si struttura per rispondere alle esigenze tanto degli operatori del settore, come i veterinari, quanto dei proprietari degli animali d’affezione, con l’obiettivo di porsi come punto di riferimento per il tessuto sociale. «Stimiamo di poter assistere – spiega Matteo Sciarra, responsabile del Centro Tyche Pet di Torino – tra i 3.200 e i 4.300 piccoli amici all’anno».

I DATI DEL SETTORE
L’Italia è il secondo Paese, dopo gli Stati Uniti e la Polonia a pari merito, per numero di animali pro-capite: il 67% degli italiani ha infatti un cane, un gatto, un uccellino, un piccolo mammifero o rettile, con un numero complessivo di “pet” che si avvicina al 50% del numero di abitanti.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo