video-the-worlds-an-instrument-as-tree-trunks-become-playable-discs-for-turntables-via-latest-installation-by-bartholom-us-traubeck
Buonanotte

Musiche nascoste

Finalmente una notizia poetica: all’artista tedesco Barholomaüs Traubeck è venuta in mente, guardando una sezione di albero tagliato e i dischi che ne segnavano gli anni, l’analogia con un LP. Chissà – si è chiesto – se le ondulazioni, le variazioni di colore e di spessore degli anelli, tracciano una musica? Così ha inventato un modo di leggerla grazie a un algoritmo e un giradischi modificato, collegato a un computer, con una micro telecamera al posto della testina, in grado di seguire con un laser la traccia degli anelli.

La sorpresa è emozionante: trasformata in suono di pianoforte, ogni fetta d’albero dà una musica suggestiva, diversa secondo il tipo di pianta, la sua individualità e la sua età. Quest’opera d’arte si chiama Years, e il suo scopo, secondo l’autore, è di far meditare sullo scorrere del tempo. Ogni albero ha la sua musica, come noi. Anche noi ‘suoniamo’ una misteriosa musica in ogni età e momento della nostra vita. Solo le anime sensibili sono in grado di sentirla, come pochi sono in grado di vedere l’aura che ogni essere vivente sprigiona.

Però se ne può sentire l’eco, e grazie a Traubeck anche la reale magìa negli alberi. Sono sicuro di conoscere la musica emessa da mia figlia quando è mancata, e la sento ancora nella natura, dopo 12 anni. Riesco anche a “sentire”la musica, a volte bella a volte no, emessa dalla gente che conosco da vicino, e il brusio delle musiche confuse di chi mi sfiora senza conoscermi. Tutto è musica, nella vita. Per quello mi appassiono alla sua ‘parte emersa’, incuriosito e affascinato da quella sommersa. Chissà se la morte è silenzio, o solo il passaggio ad altre note.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo