Il palco e la platea del Teatro Regio di Torino:
Spettacolo
Il 10 ottobre si alza il sipario

MUSICA. Wagner apre la stagione del Teatro Regio. “E’ una grande sfida”

“Tristano e Isotta”, con la regia di Guth e la direzione di Noseda, inaugura la stagione lirica. Il sovrintendente Vergnano: “Saprà entusiasmare e sorprendere”

Tristano e Isotta” di Wagner, con la regia di Claus Guth e la direzione di Giandrea Noseda, inaugura il 10 ottobre la stagione lirica del Teatro Regio di Torino. Un allestimento spettacolare, “capace di entusiasmare e sorprendere il pubblico”, dice il sovrintendente Walter Vergnano, proveniente dalla Oprnhaus di Zurigo, ma rivista per il palcoscenico torinese grazie alla costruzione di un grosso girevole acquistato da Lavazza e che entrerà far parte del patrimonio del teatro.

VERGNANO: “ALLESTIMENTO IMPORTANTE. E’ UNA SFIDA”
“Mettere in scena un Wagner come questo e con un allestimento così importante – aggiunge Vergnano – è una sfida, ma il mondo della cultura oggi ha sempre più bisogno di sfide. Non dimentichiamoci che nel mondo continuano ad aprire teatri d’opera, come in Cina, il nostro teatro è sempre più richiesto all’estero”. Sostiene l’inaugurazione, per il serto anno, Intesa Sanpaolo. Come di consueto, l’opera, della durata di 5 ore, viene trasmessa in diretta da Rai-Radio3.

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo