Foto: Franco Battiato (Facebook)
Musica
ADDIO MAESTRO

Musica in lutto: è morto Franco Battiato

Il cantautore si è spento nella sua residenza a Milo. Tantissimi i messaggi di cordoglio

Lutto nel mondo della musica: è morto Franco Battiato. Il cantautore si è spento nella sua abitazione di Milo, nel Catanese: aveva 76 anni.

A renderlo noto la famiglia. I funerali si svolgeranno in forma privata. Battiato, nato il 23 marzo del 1945 a Ionia, è stato musicista, compositore ma anche regista e pittore. Era affetto da tempo da una malattia che lo aveva costretto a ritirarsi dalla scena pubblica.

“Sono profondamente addolorato dalla morte di Franco Battiato, artista colto e raffinato. Con il suo inconfondibile stile musicale, frutto di intenso studio e febbrile sperimentazione, ha affascinato un vasto pubblico, anche al di là dei confini nazionali”, è il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Una vita a cercare il nostro centro di gravità permanente, e svegliarsi un mattino scoprendo quanto per molti di noi quel centro fossi tu. Ora saremo noi a prenderci cura di ciò che ci hai lasciato. Grazie di tutto, Maestro”, scrive su Facebook la sindaca di Torino Chiara Appendino. Questo invece il messaggio di cordoglio del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio: “L’Arte oggi perde uno dei suoi interpreti più geniali. Il Piemonte ti abbraccia forte”.

Tantissimi anche i messaggi di cantanti e artisti, a partire da Eros Ramazzotti: “Ironia, saggezza, intelligenza infinita, genialità. Ci mancherai tanto maestro ma la tua arte rimarrà per sempre”. Così Marco Mengoni: “Che grande tristezza. Sono senza parole”. Tiziano Ferro si chiede: “Come faremo senza di te? Nessuno lo sa”. Commosso pure Vasco Rossi: “Le sento più vicine le sacre sinfonie del tempo. Con una idea: che siamo esseri immortali. Caduti nelle tenebre, destinati a errare. Nei secoli dei secoli, fino a completa guarigione. Addio al Maestro Franco Battiato..Wiva Franco Battiato“.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo