murales
News
LUNGO DORA FIRENZE

Murales per l’area Ponte Mosca. Così Lavazza cancella il degrado

Cancellate le scritte di matrice anarchica

Quelle scritte di matrice anarchica che campeggiavano sui muri di un palazzo antistante l’area Ponte Mosca sono sparite nel nulla. Al loro posto, da qualche giorno, è comparso un gigantesco murales targato Lavazza. A sfondo giallo e con i colori dell’arcobaleno, offre ampio risalto e al quartiere. Un’ottima notizia per i residenti del borgo Aurora che possono continuare ad abbracciare quella riqualificazione promessa dall’amministrazione comunale per le periferie.

«E’ un piacere – spiega il capogruppo di FdI della Circoscrizione 7, Patrizia Alessi – non vedere più quelle scritte terribili sui nostri muri. Certo ci auguriamo che tanta attenzione sia poi rivolta anche alla stessa area Ponte Mosca».

Da vent’anni abbandonato, l’isolato compreso tra corso Giulio Cesare, lungo Dora Firenze e via Aosta, è diventato negli anni un dormitorio a cielo aperto e poi una discarica di bottiglie e rifiuti. Di recente, qualcuno, aveva persino piazzato delle tende. Poi rimosse a seguito della denuncia del nostro giornale. «Speriamo – conclude Alessi – che ci sia la volontà, dopo lo sgombero del vecchio Asilo di via Alessandria, di intervenire anche su quell’isolato dimenticato dove c’è ancora un problema di amianto, mai risolto».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo