IL CASO Il marchese Clemente Ferrero era nipote di Clara Nasi

Muore per un infarto nella partita di calcio della famiglia Agnelli

Aveva dato il consenso a donare gli organi: salvate 7 vite con un espianto innovativo

C’è la tragedia immane di un uomo che muore sotto gli occhi delle persone più care durante una festa di famiglia. Ma anche l’enorme generosità di chi, in vita, ha pensato al momento in cui tutto sarebbe finito come l’occasione per donare una speranza ad altri.

Era così, Clemente Ferrero de Gubernatis di Ventimiglia. Altruista e generoso. E nel momento in cui ieri si è spento, stroncato da un infarto durante la partita che almeno una volta l’anno vede scendere in campo gli eredi della dinastia Agnelli, è subito partita la corsa per esaudire il suo ultimo desiderio, espiantando quegli organi che ora allevieranno le sofferenze di sette malati.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single