centauro
Cronaca
TROFARELLO-BEINASCO

Dramma sulla pista di motocross: centauro si schianta e muore

Entrambe le vittime erano avevano la passione delle due ruote

«Faccio ancora un giro ed esco». Ma Maurizio Rossotto non ha fatto in tempo: è caduto insieme alla sua moto lungo la pista di motocross di strada Sabbioni a Trofarello, che gestiva con il figlio Niki. E non si è più rialzato: i soccorritori hanno provato a rianimarlo, senza riuscirci. Il 64enne Rossotto, residente a Candelo (Biella), è morto intorno alle 13 di ieri. Il figlio e gli altri gestori della pista lo hanno visto a terra lungo un rettilineo vicino all’uscita della pista, poco distante da una curva. Hanno subito chiamato il 118 ma i sanitari non hanno potuto fare nulla per salvare il biellese. Sono poi intervenuti polizia locale, carabinieri e medico legale, che ha constatato il decesso. Sono intervenuti anche i funzionari dell’ufficio tecnico comunale ma sono i vigili a indagare sull’accaduto: «Gli accertamenti sono in corso», si limita a dichiarare Gaetano Matina, comandante della polizia municipale. La pista è stata chiusa dagli stessi gestori subito dopo l’incidente. Ma gli inquirenti hanno deciso di non metterla sotto sequestro in attesa di capire che cosa abbia provocato il decesso di Rossotto: l’ipotesi più probabile è che abbia avuto un malore e che per questo si sia accasciato a terra insieme alla moto. Ma non è neanche escluso che abbia perso il controllo della moto. E un altro centauro ha perso la vita, ieri, a Beinasco, lungo strada Torino. L’uomo, Pierwalter Cataldo, di 40 anni, stava viaggiando in direzione di Orbassano, dove abitava, quando è stato urtato da una Fiat 500 guidata da una donna. Secondo una prima ricostruzione della polizia locale, che dovrà fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente, la conducente della 500 stava cambiando corsia spostandosi a sinistra proprio mentre sopraggiungeva il motociclista. Cataldo ha tentato la frenata, ma non è riuscito a evitare l’impatto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo