Chamen
Salute
Il dramma

Muore a 32 anni di miocardite da Covid: hostess non vaccinata lascia marito e figlio di due anni

La fine in mattinata dopo tredici giorni di ricovero in rianimazione: l’ultimo saluto dell’amato Sebastien, anch’egli positivo

Aveva 32 anni, faceva la hostess per la Blue Panorama Airlines e non era vaccinata. Lascia un marito e un figlio di due anni. Elisa Chamen è morta oggi nel reparto di rianimazione del San Giovanni Bosco, dove era ricoverata per una grave forma di miocardite provocata dal Covid. Aveva scoperto di essere positiva dopo un tampone fatto in pronto soccorso ad Aosta, sua città natale, dove si era recata per tre episodi di sincope.

Proprio ad Aosta, all’ospedale Parini, era stata ricoverata quando le sue condizioni sono peggiorate. Ma i peggioramenti sono continuati, al punto da rendere necessario il trasferimento a Torino. Elisa è stata affidata alle cure del reparto di rianimazione del San Giovanni Bosco, diretto dal dottor Sergio Livigni, che l’ha sottoposta alla Ecmo, la circolazione extracorporea. Le sue condizioni sono sempre state gravi, anche se la giovane assistente di volo inizialmente sembrava rispondere bene alle cure.

La situazione è precipitata mercoledì 8 dicembre. Insieme alla miocardite, la donna ha sviluppato una polmonite provocata sempre dall’infezione da Covid. Quando è stato chiaro che non ce l’avrebbe fatta al marito, anch’egli positivo, è stato consentito di salutare la moglie per l’ultima volta. Il cuore di Elisa Chamen ha poi smesso di battere in mattinata.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo