Derubricato il capo d'accusa in abuso d'ufficio

Multa cancellata a un amico, Giordana chiede “messa alla prova”

La richiesta dell'ex capo di gabinetto della sindaca di Torino e degli altri tre imputati GTT durante l'udienza preliminare

Il sindaco Appendino con Paolo Giordana (foto Facebook)

L’ex capo di gabinetto della sindaca di Torino, Paolo Giordana, l’ex amministratore delegato di Gtt, Walter Ceresa, e altri due funzionari della società torinese di trasporti pubblici hanno chiesto al tribunale di Torino un periodo di messa alla prova con lo svolgimento di lavori e opere di pubblica utilità.

La richiesta è stata formulata nel corso dell’udienza preliminare per il caso dell’intervento che lo stesso Giordana avrebbe fatto in azienda per sanare la posizione di un amico che aveva ricevuto una multa da 95 euro su un autobus. Sia Giordana che gli altri personaggi coinvolti hanno già versato nelle casse di Gtt 500 euro a testa a titolo di risarcimento.

Per tutti e quattro gli indagati, intanto, la procura ha cambiato il capo d’accusa riducendone la gravità e passando da induzione indebita ad abuso d’ufficio. A quanto si apprende, la pubblica accusa non avrebbe espresso parere contrario alle richieste degli imputati. Prossimo atto dell’udienza preliminare a gennaio.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single