Fonte: Depositphotos
Cronaca
Polizia in azione

Movida in pandemia, controlli in zona Vanchiglia: quattro locali chiusi per cinque giorni

Sigilli per tre esercizi commerciali e un minimarket: diverse le sanzioni per assembramenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Numerose pattuglie sono state impiegate lo scorso fine settimana nella zona della movida di Vanchiglia, al fine di prevenire il fenomeno degli assembramenti e monitorare l’attività degli esercizi commerciali di zona.

Nella serata di venerdì è scattata la chiusura provvisoria della durata di cinque giorni per tre esercizi commerciali, rispettivamente in via Napione, via Rossini e largo Montebello, per aver venduto sostanze alcoliche d’asporto oltre l’orario consentito.

Chiusura dell’attività per cinque giorni anche per un minimarket in via Balbo. All’atto del controllo i poliziotti hanno riscontrato la totale mancanza di contingentamento dei clienti all’interno del locale. Il titolare è stato inoltre sanzionato per la mancata esposizione del cartello indicante il divieto di fumo.

Sanzione amministrativa anche per il titolare di un’attività in via Catania, causata dall’assembramento di avventori all’esterno dell’esercizio.

In totale dodici le persone sanzionate: sei per assembramento, tre per mancato utilizzo di dispositivi di protezione individuale, tre per aver consumato cibo d’asporto in prossimità di un’attività commerciale.

Nella serata di sabato tre attività commerciali, due in via Napione e una in corso Regina Margherita, sono state sanzionate per aver tenuto aperto il proprio esercizio oltre l’orario consentito.

Un minimarket sanzionato in via San Massimo per aver venduto sostanze alcoliche d’asporto oltre l’orario consentito. Tre i cittadini sanzionati per assembramento.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo