mou
Sport
IN SEGRETO A LA MANDRIA

Mou ritorna in Italia e sfida la Juventus. Blitz a Torino nel 2019

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Un altro nemico per la Vecchia Signora. Ieri poco dopo le 15 l’annuncio a sorpresa che ha lasciato a bocca aperta milioni di tifosi in tutto il mondo: «L’As Roma è lieta di annunciare che José Mourinho sarà il nuovo Responsabile Tecnico della Prima Squadra a partire dalla stagione 2021-22». È questo il tweet della società giallorossa che ha annunciato la scelta del nuovo tecnico – per tre stagioni, a 17,5 milioni di euro all’anno – e il ritorno in Italia del portoghese che con l’Inter vinse il Triplete nel 2010. «Ringrazio la famiglia Friedkin – ha detto Mou – per avermi scelto a guidare questo grande Club e per avermi reso parte della loro visione». Ebbene, a undici anni dall’addio al Bel Paese lo Special One tornerà ad allenare una squadra italiana. Dopo Antonio Conte – ex condottiero e capitano bianconero – un altro “acerrimo nemico” della Juventus proverà a dare filo da torcere – nonostante la Vecchia Signora abbia appena abdicato in favore dell’Inter – nella corsa allo scudetto. E dire che la Juventus e Mourinho si sono sfiorati nell’estate del 2019: nell’immediato addio ad Allegri, infatti, Agnelli in persona – sotto suggerimento di Jorge Mendes, procuratore di Ronaldo e anche dello Special One – incontrò in gran segreto alla Mandria proprio Mourinho arrivato in elicottero a casa Agnelli. Troppo caro per le casse esangui della Juventus. Meglio Sarri. E proprio Sarri, dato per certo fino a qualche ora fa sulla panchina della giallorossa, è rimasto invece con il cerino in mano.

E la Juventus come risponderà? Andrea Pirlo continua a essere appeso a un filo. L’ultimo gossip su Massimiliano Allegri – non sul suo rapporto con Ambra Angiolini – è che sulle tracce dell’allenatore livornese ci sia il Real Madrid di Florentino Perez. La dirigenza bianconera, in gran subbuglio sia dentro sia fuori dal campo, dovrà rispondere con un candidato all’altezza della situazione, almeno dal punto di vista carismatico. Un ritorno di Allegri resta possibile. Ma nel caso in cui il tecnico toscano finisse in Spagna, Zidane potrebbe essere soluzione ideale. Serve però la qualificazione in Champions per mettere a posto le caselle.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo