IL FATTO

È morto Foggini, scopritore della Cappella Sistina egizia

Oggi a Moncalieri l'addio all'imprenditore-archeologo torinese. Aveva 86 anni

Un industriale con la passione per l’archeologia, il cui nome resterà per sempre legato alla “Cappella Sistina del Sahara”, scoperta nel 2002 sull’altopiano egiziano del Gilf Kebir. È mancato il 14 gennaio all’età di 86 anni Massimo Foggini, Cavaliere del Lavoro della Repubblica nel 1995, insignito anche della Legion d’onore, figlio di una famiglia di industriali. Oggi il suo funerale sarà celebrato nella storica parrocchia di Santa Maria della Scala, nel cuore di Moncalieri.

Nel 1957 inizia l’attività imprenditoriale accanto al padre, con la “Foggini e Bruno”. Nel 1961 è titolare dell’azienda e nel 1965 si insedia a Beinasco, con la “Foggini & C” specializzata in forniture industriali. Il gruppo diviene presto di respiro internazionale con sedi in Italia, Francia, Svizzera e Boemia. Ma il suo orizzonte è il mondo. E quando nel 2001 cede le sue aziende, si dedica anima e corpo all’archeologia che pratica come autodidatta, spesso in compagnia del figlio Jacopo.

Con il Sahara nel cuore, in oltre 25 anni ha percorso quasi tutte le zone del mitico deserto alla continua ricerca delle tracce delle popolazioni paleolitiche e neolitiche che lo vivevano migliaia di anni fa, prima che le sabbie ricoprissero le verdi distese delle savane. Con gli anni, le sue ricerche si concentrano sul Sahara egiziano, dove si erge il Gilf Kebir. Qui scoprì un santuario antico di 12mila anni, sulla riva di un lago ormai scomparso.

Aveva trovato il luogo in cui gli antichi abitanti della zona forse si riunivano per celebrare i loro riti e dove avevano tracciato migliaia di dipinti rupestri su di una parete di quasi 17 metri di lunghezza. La scoperta valse a Foggini il riconoscimento del Governo egiziano che elesse il luogo a parco nazionale e intitolò a suo nome la “Grotta delle meraviglie”, ponendovi una targa e riconoscendone la toponomastica ufficiale.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single