IL CASO E’ arrivato l’avvertimento dalla Commissione Ue

Il monito al governo: «Non ritardate la Tav oppure ridate i soldi»

A rischio un finanziamento da 814 milioni. Toninelli: «L’Europa non deve preoccuparsi»

Sul piatto ci sarebbero, almeno, 814 milioni di euro da «usare o perdere» ed è il finanziamento che l’Europa ha già assegnato per la prima fase dei lavori sul Tav. Soldi che l’Italia potrebbe trovarsi a ripagare o che potrebbero ridursi come per «qualsiasi altro progetto della Connecting Europe Facility» a causa di «ritardi nella sua attuazione». Lo scenario non è frutto di speculazioni politiche ma la precisa indicazione arrivata dalla Commissione Ue dopo la decisione di rinviare le nuove procedure d’appalto di Telt al 2019, annunciata negli scorsi giorni dal ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single