moncalieri ponte della ferrovia
News
A MONCALIERI

Paura per il ponte della ferrovia tra le crepe e i calcinacci caduti

La denuncia di alcuni residenti in zona, ma le Ferrovie rassicurano: «È stabile»

Una profonda crepa lungo un pilone e alcuni calcinacci crollati sul marciapiede hanno spinto alcuni cittadini a inoltrare un esposto ai carabinieri di Moncalieri per controllare lo stato del ponte della ferrovia in via Pastrengo, quello che passa accanto all’ex Foro Boario e che scavalca una strada indubbiamente ad alta concentrazione di traffico. La richiesta di analizzare la situazione è stata fatta qualche giorno fa e in maniera cautelare è stata transennata la parte dove sono caduti i calcinacci, evitando così il passaggio dei pedoni. Non sono stati presi provvedimenti sulla carreggiata, dove le automobili continuano a circolare normalmente.

L’esposto è stato inoltrato alle Ferrovie che hanno immediatamente avviato i controlli del caso. «Dalle verifiche strutturali che sono state fatte – spiegano -, non sussistono pericoli di crolli o possibilità che il ponte abbia dei cedimenti. La crepa effettivamente c’è ed è stato inibito il passaggio ai pedoni per provvedere ai controlli capillari del caso. A breve una società incaricata pulirà lo zona dai detriti e il marciapiede tornerà ad essere totalmente fruibile». Lungo la crepa è stato applicato un fessurimetro, ossia un misuratore che consente di tenere sotto controllo le crepe quando si formano. Se con l’andare del tempo si notasse che la distanza della crepa è in aumento allora il pericolo potrebbe essere più grave del previsto. Ma al momento non è questo il caso.

Ad accorgersi del degrado del ponte e della caduta dei calcinacci sono stati alcuni residenti della zona, che già da tempo avevano alzato l’attenzione sullo stato della struttura, che ha diversi decenni di vita e presenta inevitabili segni del tempo. Del resto con gli ultimi casi che hanno coinvolto ponti o cavalcavia (da quello più clamoroso di Fossano alla caduta di pezzi di cemento dal viadotto della Torino-Savona all’altezza di Carmagnola), anche solo la vista del ferro vivo sotto il cemento, innesca inevitabilmente preoccupazione. Il ponte ferroviario di via Pastrengo inoltre è uno snodo frequentatissimo dalle auto, che prendono la via per andare verso corso Unità d’Italia a Torino, oppure Nichelino o ancora per raggiungere il centro di Moncalieri.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo