IL FATTO

Moncalieri, i cittadini si lamentano per i roghi dei rom: «Ma in via Freylia fanno la differenziata»

Continuano le segnalazioni al Comune. Il sindaco: «La situazione sta migliorando»

Il campo rom si trova accanto al campo da rugby

Moncalieri. Quando il Comune aveva preannunciato che nell’area del Colombetto sarebbero stati sistemati stabilmente il nucleo di nomadi che stanziava irregolarmente poco distante, si erano levate sin da subito un gran numero di proteste. Non solo dalla borgata di Santa Maria, ma anche dai “vicini” di Nichelino, visto che alcuni palazzi sono a pochi metri in linea d’aria dall’area rom.

Eravamo a febbraio e anche il sindaco nichelinese, Giampiero Tolardo, si era mosso per capire con il suo collega moncalierese, Paolo Montagna, come si intendesse gestire una situazione delicata, come quella di un campo rom al confine tra due comuni. Anche perché i problemi sono nati fin da subito, soprattutto per quanto concerne l’accensione continua di fuochi, che come effetto hanno avuto quello di invadere la zona di fumi e odori molesti. Senza contare anche l’ab bandono di rifiuti.

Inevitabili si sono moltiplicate le segnalazioni da parte di chi abita nei dintorni, ma anche da chi frequenta il campo da rugby attaccato al campo rom regolare. Noie che nelle settimane successive erano diminuite, fino a pochi giorni fa quando sia da Moncalieri che da Nichelino sono arrivate nuove lamentele per i fuochi accesi nell’area, che hanno portato disagi e fastidi ai residenti. I controlli della polizia locale, a onor del vero, non sono mai mancati, ma con l’arrivo dell’estate e la necessità per molti di mantenere aperte le finestre, gli odori acri e le colonne di fumo che chi levano nel l’aria sono semplicemente insopportabili.

In Comune le richieste di intervento sono arrivate nel corso di questi mesi, attraverso il servizio che permette ai cittadini di connettersi direttamente con palazzo civico e della questione si era parlato anche in un consiglio comunale. Facile che il tema venga riproposto la prossima settimana, quando l’assemblea civica tornerà a riunirsi prima delle vacanze estive e tra le interrogazioni che l’opposizione ha presentato c’è una richiesta di aggiornamento sulla situazione dei rom dislocati sul territorio. «Il problema dei fumi e degli odori nel campo di via Colombetto era molto più grave nei mesi scorsi – spiega il sindaco, Paolo Montagna, gli agenti della polizia municipale hanno controllato la zona diverse volte per garantire ordine. La situazione dei campi rom è nettamente migliorata. Basti pensare che i gruppi inseriti in via Freylia, stanno anche facendo la raccolta differenziata, cosa che dà la misura della volontà di rispettare le regole».

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single