La protesta dei residenti di Moncalieri per il concerto di Capodanno
News

Moncalieri, gli alluvionati protestano durante il concerto di Irene Grandi

Esposto striscione con i numeri della tragedia alla festa di Capodanno in piazza. Il sindaco: «Stiamo facendo tutto il possibile»

Moncalieri. Volevano portare i rifiuti dell’alluvione, ancora da smaltire, nella piazza dove si è svolto il concerto di fine anno di Irene Grandi. Alla fine hanno optato per una protesta più “silenziosa”, con un cartello appeso a un balcone che dava in direzione del palco e con cui venivano ricordati i danni e il numero delle famiglie coinvolte dal disastro di fine novembre.

A organizzarlo alcuni cittadini che fanno parte del neonato “comitato alluvionati 2016” e che lamentano come gli aiuti per rialzarsi dopo la tragedia siano ancora troppo lenti. C’è ancora tanto disagio in città. Il Comune pochi giorni fa ha dovuto deliberare nuovi fondi per prolungare l’ospitalità di quelle famiglie che non possono ancora rientrare nelle proprie case, a testimonianza che la normalità ancora è lontana dall’arrivare.

Del resto lo stesso sindaco Paolo Montagna, in una sorta di “discorso di fine anno” pubblicato sulla sua pagina Facebook ha rimarcato come «l’alluvione che ci ha colpiti poco più di un mese fa, la peggiore della nostra storia, è una ferita che sanguina. Siamo rimasti in piedi, nonostante tutto. Ma in tanti ancora fanno la conta dei danni. Abbiamo chiesto a tutte le istituzioni di fare la loro parte. Noi abbiamo fatto e faremo la nostra, senza fermarci». Insomma, c’è ancora molto da fare e in Comune lo sanno.

Intanto il 29 dicembre in una commissione ad hoc con la presenza di Aipo è stato chiesto se si poteva prevedere almeno in parte l’alluvione e di conseguenza ridurre i tanti danni che la popolazione ha dovuto subire. L’Agenzia del Po ha replicato di sì, visto che la loro allerta era partita alle 5 del 25 novembre e che il Chisola sarebbe esondato, cosa poi avvenuta all’in circa alle 7.20 e alle 16.15.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo