Murazzi
Cronaca
CIRCOSCRIZIONE 1

Molo fantasma con vista sul degrado: «Da tre anni nessuna riqualificazione»

Dopo il naufragio di Valentino e Valentina, i Murazzi hanno perso attrattività e turismo

«Riqualificare i Murazzi e corso Cairoli per attirare subito i turisti a fine emergenza». È la richiesta dei residenti del centro esasperati da anni di progetti irrealizzati nella vetrina del Lungo Po compresa tra piazza Vittorio e il parco del Valentino. Una delle zone più belle e scenografiche della città, da cui si gode una vista unica sul convento dei Cappuccini e la collina, che ancora attende un intervento di riqualificazione. L’abbandono è visibile un po’ ovunque, a cominciare dalla biglietteria e il vecchio molo da cui partivano i battelli Valentino e Valentina. Le doghe delle passerelle sono quasi tutte sparite, i rifiuti e le infestanti invece regnano incontrastate.

La vegetazione cresce un po’ troppo rigogliosa anche dentro l’acqua tanto da affiorare in vari punti, rendendo il fiume sempre più una “palude” con vari rifiuti galleggianti. Salendo le scalinate si arriva sulla terrazza di corso Cairoli che appare quanto mai spoglia. Lungo il viale infatti sono rimaste appena due panchine. Le altre sono state tutte vandalizzate e negli anni non sono mai state sostituite. È crollata anche un buon pezzo di staccionata che dovrebbe proteggere il transito dei pedoni e se non si sta attenti si rischia di cadere nella scarpata.

In generale l’intera area, considerando il suo valore, appare un po’ troppo trascurata e lo si nota anche dai piccoli dettagli: come il dissuasore piegato sul marciapiede, il coperchio divelto di una cabina elettrica e i cordoli “fantasma” delle aiuole centrali del corso. «Ci auguriamo – sottolineano i cittadini – che i nuovi locali sotto le arcate dei Murazzi aprano al più presto, siamo stufi di aspettare la rinascita».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo