IL CASO Era già stato accusato di aver rotto la mano ad un allievo

«Molestie e insulti». Ragazzini testimoni contro il professore

Incidente probatorio per 18 studenti di 10 anni. Si indaga anche su un sospetto palpeggiamento

A denunciarlo ero stato il padre di un suo studente. Con l’accusa di aver rotto a suo figlio una mano lanciandogli una bottiglietta piena di ghiaccio. E anche se quell’insegnante di educazione fisica della scuola media “Pacinotti” continuava a negare tutto, il caso finì sulla scrivania del sostituto procuratore Mario Bendoni. Un’indagine per lesioni che, con il passare delle settimane, si sarebbe anche allargata ad altri episodi che potrebbero configurare altrettanti reati. Ingiurie nei confronti dei ragazzi, innanzitutto. E poi almeno un caso di sospette molestie ai danni di una allieva, un toccamento alquanto dubbio durante lo svolgimento di un esercizio in palestra. Fatti sui quali oggi il pm Bendoni vuole fare completa chiarezza. Sentendo 18 ragazzini tra i 10 e gli 11 anni in incidente probatorio, per permettere di “congelare” le loro testimonianze per poterle poi utilizzarle in un eventuale dibattimento in aula.

+++CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE OGGI IN EDICOLA+++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single