Claudio Bernardi/Lapresse
Montecatini Terme, 23 agosto 2012
Gruppi regionali delle miss finaliste e gruppo totale delle partecipanti alle finali che eleggeranno Missitalia2012.
nella foto: le miss della Calabria
Tempo Libero
IL CONCORSO

Miss Italia, boom di iscrizioni: le selezioni il 28, 29 e 30 aprile

Dopo Buonfine, l’organizzazione nel Nord Ovest passa a Mirella Rocca

Si svolgeranno il 28, 29 e 30 aprile a Torino i prossimi casting piemontesi di Miss Italia. Ed è già boom di iscrizioni: sono oltre 2.000, infatti, le ragazze che aspirano a vincere lo storico concorso di bellezza la cui sezione del Nord Ovest (Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria) è guidata per la prima volta da Mirella Rocca, scelta personalmente da Patrizia Mirigliani, figlia di Enzo, lo storico patron della manifestazione.

E le selezioni di questa settimana, presso il Cinema District Hub di via della Consolata 1/bis, sono le prime della stagione e soprattutto le prime sotto la sua direzione. «Dopo tanti anni di lavoro, finalmente arrivo a Miss Italia – ha commentato la signora torinese di origini calabresi, esperta di moda, bellezza e cinema – e si realizza così un sogno che custodivo da tanto tempo. Ho un’accademia di moda e cinema che dirigo con molta dedizione – prosegue -, il CDH Cinema District Hub, ma ora sono orgogliosa di lavorare con Miss Italia e sono veramente felice perché ho sempre seguito, fin da piccola, questa grande evento: un’istituzione storica alla quale tutti noi italiani siamo legati».

Mirella Rocca, titolare anche dell’agenzia Real Academy, ha sempre lavorato con impegno e serietà alla sua professione e si è distinta lo scorso autunno, per aver organizzato al Lingotto, insieme al compagno Domenico Barbano, Hoas – History of Style – la quattro giorni di alta moda con importanti stilisti del Made in Italy, che ha radunato a Torino oltre 20mila persone.

La Rocca è appena subentrata a Vito Buonfine, che per 21 anni ha diretto con successo il concorso di Miss Italia nella sezione del Nord Ovest, e alla vigilia di questo importante evento, non nasconde forti ambizioni: «Il mio obiettivo è, ovviamente, quello di portare in alto il nome della bellezza piemontese alle prossime finali di Miss Italia e magari, ritrovare una Miss torinese: la nuova Cristina Chiabotto o Edelfa Chiara Masciotta».

E come deve essere secondo la nuova direttrice, Miss Italia 2022? «Una ragazza non soltanto bella ma semplice, preparata e intelligente, con una forte personalità».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo