mirafiori grugliasco produz cq
Cronaca
L’ANALISI

Mirafiori e Grugliasco sono in panne. E la produzione si è quasi dimezzata

Nel 2018 un calo del 40% con appena 43.128 vetture: colpa anche della crisi Maserati

L’auspicio di tutti è che oggi, con la cerimonia di avvio della linea della nuova linea di produzione della 500 elettrica che uscirà dalla Carrozzeria nel 2020, per Mirafiori possa iniziare una nuova età dell’oro. Soprattutto alla luce delle innegabili difficoltà che, in termini di volumi, da tempo stanno attraversando gli stabilimenti torinesi di Fiat Chrysler Automobiles.

I dati forniti dalla Fim-Cisl parlano chiaro: tra il 2017 e il 2018 nei poli di Mirafiori e Grugliasco, quelli di riferimento per il marchio Maserati, la produzione si è quasi dimezzata, passando dalle 69.478 vetture prodotte due anni fa (48.510 uscite da Mirafiori, 20.968 da Grugliasco) a 43.128 nel 2018 (14.171 dalla Maserati e le altre 28.957 da Mirafiori). Insomma, a conti fatti il calo è stato del 40%.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo