Droga
Cronaca
Era ricercato

Mirafiori, arrestato barista: deve scontare due anni e tre mesi di reclusione

Condannato per vari reati tra cui tentata estorsione, lesioni e maltrattamenti in famiglia

Lo scorso lunedì, nell’ambito di indagini volte al rintraccio di soggetti ricercati, la Polizia di Stato di Torino ha individuato un cittadino italiano di 38 anni, latitante. Alcuni giorni prima, la Procura Generale presso la Corte d’Appello di Torino aveva emesso nei suoi confronti un provvedimento restrittivo relativo all’espiazione di una pena di due anni e tre mesi di reclusione e alla multa di mille euro per vari reati, fra cui tentata estorsione, lesioni, maltrattamenti in famiglia.

Dall’incrocio dei dati ricavati dalle banche date ministeriali e dal fascicolo personale dell’uomo, i poliziotti dell’Ufficio Misure di Prevenzione, Sicurezza e Cautelari del Commissariato Barriera Nizza sono risaliti all’attuale domicilio e al luogo di lavoro del ricercato, in carico al quale risultano precedenti di polizia anche per stalking e violenza e minaccia a pubblico ufficiale; pertanto, gli agenti sono andati ad arrestarlo nel quartiere Mirafiori, all’interno di un bar in cui lo stesso stava prestando attività lavorativa.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo