Violence against women
News
Quarantenne finisce nei guai

Minaccia moglie e suocera con un coltello: denunciato, ora rischia il carcere

L’intervento dei carabinieri, chiamati dai vicini, evita conseguenze più gravi. Segnalati altri tre casi di violenza sulle donne nel Cuneese

Ha minacciato di morte moglie e suocera, al culmine di una lite, brandendo un coltello da cucina. Un quarantenne romeno che vive a Bra, nel Cuneese, è stato denunciato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e minacce aggravate. L’uomo, secondo quanto accertato dai militari, oltre alla compagna, un’infermiera 37enne sua connazionale, aveva minacciato di morte anche la suocera, una pensionata romena di 60 anni, che in quel momento si trovava in casa della coppia.

I VICINI CHIAMANO I CARABINIERI
Il tempestivo intervento delle forze dell’ordine, allertate dai vicini di casa, ha evitato conseguenza più gravi. Le due donne si sono trasferite da loro parenti, mentre l’indagato rischia ora di vedersi applicare una misura cautelare. Da ulteriori accertamenti, è emerso che le liti, dovute a questioni economiche, andavano avanti già da diversi mesi.

VIOLENZA SULLE DONNE, ALTRI TRE CASI NEL CUNEESE
I carabinieri hanno accertato altri tre casi di violenza sulle donne nel Cuneese. A Cuneo è stato denunciato un operaio di 35 anni per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali: da tempo picchiava la moglie, commessa di 28 anni. Le indagini hanno provato che la vittima era finita più al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Cuneo, dove aveva nascosto ai medici le cause delle ferite presenti su tutto il corpo, per paura di subire ritorsioni dal marito. L’ennesima violenza ha però convinto la malcapitata a denunciare l’uomo. La vittima è stata trasferita in una casa protetta.

BOTTE ALLA MOGLIE PERCHE’ SI VUOLE SEPARARE
Sempre a Cuneo i militari hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia un imprenditore edile albanese di 44 anni che da sei mesi usava violenza contro la moglie, una badante albanese quarantenne. Infine a Borgo San Dalmazzo è stato denunciato un trentottenne che, da due anni, malmenava la moglie, casalinga trentenne, ritenuta colpevole di avere avviato le pratiche per la separazione. A denunciare i maltrattamenti sono stati i vicini di casa della coppia. La donna è stata trasferita in una struttura di accoglienza.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo