carabinieri forbici
Cronaca
E’ successo la sera del 31 dicembre

Minaccia donna con le forbici davanti alla figlia di 10 anni per rapinare un edicolante: arrestato

In manette è finito un 23enne di None che ha seminato il panico a Scalenghe. Prima del colpo in via Belmonte, aveva fatto irruzione anche in un bar

Ha seminato il panico con un paio di forbici, ma, alla fine, i carabinieri sono riusciti ad arrestarlo. La sera del 31 dicembre i carabinieri del nucleo radiomobile e delle stazioni di Vigone e Villafranca Piemonte hanno ammanettato un 23enne di None, disoccupato, per aver commesso una tentata rapina e una rapina a Scalenghe (To).

IL FATTO.

Il giovane ha fatto irruzione nel Royal Caffè della frazione Viotto di Scalenghe per poi minacciare la barista con le forbici al fine di farsi consegnare l’incasso di giornata. Il colpo, però, è saltato perché l’arrivo di colleghi ha spinto il rapinatore a darsi alla fuga.

Si è quindi diretto in un’edicola di via Belmonte, a Scalenghe: lì ha afferrato alle spalle una cliente di circa 45 anni, che si trovava in compagnia della figlia di 10 anni, le ha puntato al collo le forbici e ha minacciato la titolare di consegnargli l’incasso altrimenti avrebbe fatto del male alla donna presa in ostaggio. Il malvivente è riuscito a ottenere 200 euro prima di scappare a bordo di una Fiat Stilo grigia.

PRESO DAI CARABINIERI.

Poco dopo la macchina è stata individuata dai carabinieri presso un’area di servizio della tangenziale Torino-Pinerolo, nei pressi dell’uscita Piscina Sud e lì il ragazzo è stato bloccato. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari e il ragazzo è finito in carcere con l’accusa di rapina, tentata rapina e sequestro di persona a scopo di rapina.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo