polizia
News
CONTROLLI INTENSIFICATI

Minaccia di morte il proprietario di una caffetteria: rapinatore in manette

Cinque arresti in poche ore nel quartiere Barriera Milano. Dietro le sbarre anche tre spacciatori: sequestrate circa quaranta dosi di eroina e crack

Cinque arresti della polizia in poche ore nel quartiere Barriera Milano di Torino. In manette sono finiti tre spacciatori che “operavano” nella zona di via Montanaro. Si tratta di tre stranieri, un marocchino, un senegalese e un mauritano, stanati perché sorpresi a parlare con tossicodipendenti. In seguito ai controlli effettuati dagli agenti, sono state sequestrate circa quaranta dosi di eroina e crack.

PRESO RAPINATORE. 

Dietro le sbarre è finito anche un altro straniero, di 33 anni e irregolarmente residente sul territorio nazionale, per rapina aggravata. Lo scorso 3 novembre, l’uomo, dopo aver ordinato una birra presso una caffetteria di corso Giulio Cesare, non solo si è rifiutato di pagarla ma, con un coltello, ha anche minacciato di morte il titolare se non gli avesse dato l’incasso della giornata. La vittima ha contattato le forze dell’ordine che si sono messe sulle tracce del rapinatore: nonostante la forte resistenza opposta, lo straniero è stato disarmato e arrestato.

Infine, un italiano di 54 anni, che si trovava già agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, è stato raggiunto da un provvedimento di immediata carcerazione, dovendo espiare una pena di 3 anni e 8 mesi di reclusione per reati inerenti agli stupefacenti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo