Scritte sulle pareti del municipio di Oulx
Cronaca
IL FATTO

Migranti, scritte offensive sui muri del municipio di Oulx: “Vostra giustizia uccide” [LE FOTO]

Il gesto potrebbe essere collegato allo sgombero dell’ex Casa Cantoniera utilizzata come centro di accoglienza dei migranti

Ignoti hanno imbrattato, con scritte offensive, le pareti del palazzo municipale di Oulx. “La vostra giustizia uccide” e “assassini“, le parole ripetute più volte, sui muri del Comune valsusino, “macchiate”  di vernice rossa, come a voler simboleggiare il sangue. E’ accaduto nella notte fra mercoledì 7 e giovedì 8 aprile.

LO SGOMBERO DELL’EX CASA CANTONIERA
Le forze dell’ordine stanno indagando sull’accaduto che, a quanto pare, potrebbe essere collegato (questo però saranno gli inquirenti ad appurarlo) all’azione compiuta nei giorni scorsi per liberare l’ex Casa Cantoniera occupata dal 2018 da anarchici italiani e francesi per dare accoglienza ai migranti intenzionati a passare il confine tra i due Paesi.

MARIN (LEGA): GESTO INQUALIFICABILE
Allo sgombero, avvenuto lo scorso 23 marzo, fece seguito, infatti, una sfilata di protesta e adesso, a poco meno di tre settimane dalla liberazione dell’immobile ex Anas, ecco arrivare le “minacce scritte” giudicate “ingiuriose ed inqualificabili” da Valter Marin, consigliere regionale della Lega il quale ha espresso la sua vicinanza “al sindaco Andrea Terzolo ed a tutta l’amministrazione comunale”. “Auspico che gli autori di questo gesto vigliacco vengano al più presto identificati e puniti, come è giusto che accada in un Paese civile e democratico” ha concluso l’esponente del Carroccio.

AL LAVORO PER CANCELLARE LE SCRITTE
Sul posto, intanto, sono giunti gli operai del Comune ed i tecnici di una ditta specializzata che si sono subito messi al lavoro per cancellare le scritte

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo