Migranti in marcia nella neve
Cronaca
Un centinaio di attivisti ha preso parte alla manifestazione organizzata a Claviere

Migranti: protesta dell’associazione No Borders contro i morti in Val di Susa

L’iniziativa dopo il ritrovamento, venerdì scorso, del cadavere di un uomo di colore nell’orrido del Frejus, sopra Bardonecchia

Protesta dell’associazione No borders a Claviere, al confine tra Italia e Francia. Un centinaio di attivisti dell’associazione hanno partecipato alla manifestazione contro le morti dei migranti sulle montagne della Valle di Susa. “La responsabilità è della polizia francese”, sostengono i No borders dopo il ritrovamento, venerdì scorso, del terzo cadavere in tre settimane, quello di un uomo di colore trovato nell’orrido del Frejus, sopra Bardonecchia, non ancora identificato.

INIZIATIVA SENZA TENSIONI
L’iniziativa si è svolta senza tensioni, a pochi chilometri dalla frontiera, davanti alla chiesa di Claviere. Alcuni suoi locali sono occupati dai militanti No borders, che appoggiano i tentativi di passare il confine dei migranti contro i controlli delle gendarmerie francese.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo