Adrien Tameze (foto: Depositphotos)
Sport
LE ULTIME

Mercato Toro, sprint finale: ecco Praet, poi Tameze

Avanti tutta con il Leicester che apre per il belga

Il mirino del Toro per il nuovo centrocampista si è spostato su Verona. Sul taccuino di Davide Vagnati è spuntato anche il nome di Adrien Tameze, ora il direttore tecnico proverà a trattare con i colleghi gialloblu. E l’allenatore granata sarebbe felicissimo di riabbracciare il francese naturalizzato camerunense, un punto fisso dell’Hellas di Ivan Juric. Il problema è che il classe 1994 è un intoccabile anche nella squadra di oggi, con Gabriele Cioffi che ha già dovuto superare le cessioni di alcuni big (da Barak a Caprari, passando per Simeone, Casale e Cancellieri) e si augura che al giocattolo non venga tolto anche il pezzo Tameze. Ecco perché la trattativa appare in salita, ma in via Arcivescovado hanno deciso comunque di provarci. Il suo contratto scadrà a giugno 2024 e il valore del suo cartellino si aggira intorno ai dieci milioni di euro, per abbassare le richieste dalla città della Mole sarebbero anche disposti ad inserire Simone Verdi, ormai fuori dal progetto di Juric. L’incastro non è così semplice, anche perché domani sarà l’ultimo giorno di calciomercato, ma le parti sono al lavoro per mettere insieme il puzzle.

E anche con il Leicester proseguiranno i contatti per arrivare a Dennis Praet, l’ultimo fantasista che l’allenatore vorrebbe inserire nel suo parco di trequartisti. Dall’Inghilterra hanno abbassato le pretese, arrivando fino a una decina di milioni di euro, ma resta il nodo della formula dell’eventuale trasferimento. E, con il passare dei giorni e delle ore, si va davvero verso il fotofinish della finestra di calciomercato. La snervante attesa riguarderà anche gli altri esuberi granata: di Verdi si è già detto, nella situazione dell’ex Napoli ci sono anche Izzo, Edera e Zaza. Tra buonuscite e trattative che non hanno ancora vissuto l’accelerata decisiva, non si può nemmeno escludere che qualcuno, alla fine, rimanga al Filadelfia ai margini del progetto Juric.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo