Joao Pedro (Depositphotos)
Sport
PIANETA GRANATA

Mercato Toro, chi si rivede… Joao Pedro e Praet nel mirino

Il dt Vagnati al lavoro per rafforzare l’attacco

Fantasia e gol, le necessità di Ivan Juric rimangono sempre le stesse. E i numeri lo confermano, con il Toro che ha chiuso la prima parte di campionato con 16 reti realizzate in 15 giornate, poco più di una a partita. L’unico ad aver confermato le attese è stato Vlasic, qualche spunto interessante è arrivato da Radonjic e Miranchuk, ancora al di sotto della sufficienza le marcature delle due punte Pellegri e Sanabria. Il tecnico non si è stupito, «Lo dicono i numeri della loro carriera» ha ripetuto spesso sulla verve realizzativa del tandem offensivo, ma ora è necessario correre ai ripari.

Il mercato di gennaio aprirà tra poco più di un mese, in via Arcivescovado si pensa di tornare all’assalto di vecchi pallini. Una sorta di “a volte ritornano”, perché due obiettivi sono colpi rimasti in canna dall’estate: Joao Pedro da una parte, Praet dall’altra, in cima alla lista delle preferenze ci sono l’italo-brasiliano e il belga. L’ex Cagliari non si sta trovando bene in Turchia, con il Galatasaray ha collezionato appena 744 minuti complessivi tra campionato ed Europa League con due gol e un assist all’attivo. Tornerebbe volentieri in Italia, anche se prima bisognerà trovare un’eventuale intesa con il club di Istanbul che in estate lo aveva pagato 5 milioni di euro. Juric, poi, non ha mai dimenticato Praet, capace di alzare notevolmente il livello qualitativo dei granata durante la scorsa stagione. Il Leicester si è ripreso ed è uscito dalla zona retrocessione, ma il fantasista ha vissuto tanta panchina e ha pure perso la Nazionale, senza nemmeno ricevere la chiamata per il Mondiale. Il Toro ha bisogno di un Praet, Praet ha bisogno del Toro, si può strappare l’apertura del Leicester con una decina di milioni sul piatto. In casa nostra, invece, c’è un altro profilo che cerca spazio: Adli è chiuso al Milan, il francese classe 2000 può essere la soluzione low cost per il club di Urbano Cairo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo