Fonte: Depositphotos
Cronaca
IL CALO DELLE IMMATRICOLAZIONI

Mercato dell’auto a picco, Fca perde più del 90%: «Siamo tornati a livelli di vendite degli anni ‘60»

Un crollo verticale delle vendite, evidenziato dai dati diffusi dal Ministero dei Trasporti

Fca come negli anni sessanta. E stavolta non perché ci si ispira per le linee della nuova 500, ma perché il crollo delle vendite è paragonabile solo a quel periodo storico. Secondo i dati del ministero dei Trasporti le immatricolazione a marzo sono 28.326 a fronte delle 194.302 dello stesso mese del 2019, pari a un calo dell’85,42%.

Nel primo trimestre sono state vendute 347.193 auto, il 35,47% in meno dell’analogo periodo dell’anno scorso. Per quanto riguarda il gruppo Fca, ha immatricolato a marzo 4.649 auto, il 90,34% in meno dello stesso mese del 2019 quando erano 48,109.

La quota di mercato scende dal 24,76% al 16,41%. Riguardo le vendite, Fca piazza cinque modelli nella top ten delle auto più vendute del trimestre: Fiat Panda e Lancia Ypsilon sono al primo e secondo posto, mentre Fiat 500 è quarta, Fiat 500X è quinta e Jeep Renegade è sesta.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo