Schermata 2017-08-03 alle 08.07.25
News
CROCETTA

I mercati assediati dagli abusivi. “E io multato per l’ombrellone”

Un ambulante è stato sanzionato di 160 euro per occupazione di suolo pubblico

Gli abusivi non vanno in vacanza, come si può facilmente notare passeggiando tra le bancarelle di uno qualsiasi dei nostri mercati. Dalla Crocetta a corso Racconigi, passando per Santa Rita e via Onorato Vigliani, ovunque è una distesa di lenzuoli zeppi di scarpe toroccate, cover per cellulari, finti capi e borse griffati. Eppure può capitare che un ambulante regolare possa essere multato soltanto perché ha spostato di un metro il proprio ombrellone, nel tentativo di proteggersi dai raggi del sole in queste giornate di caldo africano. La denuncia arriva dal capogruppo della Lega Nord in Comune Fabrizio Ricca, che ha raccolto le lamentele di un operatore della Crocetta. Operatore che ora preferisce rimanere in silenzio per paura di non incorrere in altri guai.

«I vigili si sono avvicinati a lui facendogli notare che l’ombrellone superava di circa un metro i confini dello stallo a lui riservato – racconta Ricca – e alla fine gli hanno staccato un verbale di 160 euro. Centosessanta euro per aver cercato un po’ d’ombra. Peccato che tutt’attorno gli abusivi con le loro cianfrusaglie certo non mancassero ». Una situazione certo non dissimile da quella che non più tardi di un paio di giorni fa si poteva osservare tra le bancarelle del mercato di Santa Rita in corso Sebastopoli. Gli ambulanti erano posizionati in tutti i punti più strategici, pronti a offrire la loro merce taroccata ai passanti e alle massaie cariche di borse. «È ormai chiaro che esistono due Torino – aggiunge Ricca – : quella dove se sei un ambulante e metti l’ombrellone fuori dallo spazio per coprirti dal sole vieni multato per occupazione di suolo pubblico e quella dove se sei un venditore abusivo puoi fare tutto quello che ti pare perché nessuno viene a chiederti spiegazioni. E tutto nello stesso mercato. Chiaramente non è la volontà dei vigili di fare solo multe ma è evidente che l’amministrazione preferisca fare cassa anziché combattere l’abusi vismo tra le bancarelle».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo