Walter Mazzarri
Sport
Domani granata in campo alle 12.30 a Ferrara

Mazzarri carica il Toro: “Con la Spal il salto di qualità definitivo”

Il tecnico chiede conferme: “Voglio concentrazione, ho richiamato i ragazzi perché chiacchieravano in allemanto”

Vietato sottovalutare la Spal. Walter Mazzarri tiene alta l’attenzione in casa Toro in vista della sfida di domani all’ora di pranzo sul campo degli estensi: “Guardiamo a cosa sono stati capaci di fare a Parma“, esordisce l’allenatore granata in conferenza. “Sarà una partita difficile, più ancora di quella contro l’Inter, visto che loro non hanno nulla da perdere. Serve il salto di qualità definitivo ed è quello che mi aspetto”.

L’allenatore rivela un particolare curioso: “Oggi in allenamento quando vedevo chiacchierare i miei giocatori mi sono messo a strillare: voglio la massima concentrazione. Ho in mente lo stesso Toro che ha battuto la Sampdoria, una squadra in grado di costruire azioni avvolgente e allo stesso di rimanere equilibrata. Serve organizzazione, è questo che fa la differenza nel calcio moderno”.

Quindi su Zaza e Belotti: “Sono due giocatori in grado di mettere in difficoltà le difese avversarie, anche quando non vanno tanto al tiro. Ora l’intesa tra i due sta funzionando meglio, si cercano di più. Da chi dovremo guardarci? Da calciatori come Lazzari, che mette tanti palloni in mezzo. Ma anche Missiroli e Kurtic possono metterci in difficoltà”.

Infine sulle scelte di formazione: “Uno come Meité nella rosa non c’è. Rincon è simile e può reggere l’urto, ma ci sono delle sfaccettature che cambiano un po’ la situazione. Djidji resta in forte dubbio, sono pronti altri giocatori come Moretti e Bremer. Ansaldi? Deve ancora trovare la miglior condizione”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo