Maya
News
LA STORIA

Maya non riesce più a camminare: «Aiutateci a pagare gli interventi»

Il pastore maremmano è arrivato a Torino con una displasia bilaterale grave

Arrivata a Torino da Napoli, con una tappa a Milano. Ma la storia di Maya, cucciolone maremmano di 13 mesi, non è certo di quelle che ti aspetti. Arrivata a pesare trenta chili la “piccola” è stata accompagnata sotto la Mole da chi non poteva più occuparsi di lei. Da chi faceva fatica a gestirla per via delle sue dimensioni.

Insomma doveva essere un semplice passaggio di proprietà, peccato che nessuna delle persone che si erano occupate di lei fino a quel momento si era degnata di segnalare i suoi problemi sanitari. La volontaria che si era offerta di fare da tramite tra la vecchia e la nuova famiglia ha fatto, presto, i conti con la situazione di Maya.

«Ci avevano detto che il cane era stato sedato perché pativa l’auto – racconta Loredana dell’associazione Animalissimi, che si è presa la briga di aiutare Maya – ma appena l’abbiamo guardata bene abbiamo capito che c’era ben altro. Al risveglio la situazione si è mostrata per tutta la sua gravità e Maya è stata portata subito dal veterinario che non ha impiegato molto a sottolineare una diagnosi particolarmente infausta». Ossia displasia bilaterale grave con riduzione del tono muscolare per mancanza di movimento prolungato. Maya camminava a stento, senza più muscoli a sorreggerla.

Di fronte a questa diagnosi terribile chi ha gestito il maremmano fino all’arrivo a Torino si è chiaramente defilato, proponendo una soluzione drastica che ovviamente «avremmo preso in considerazione solo ed esclusivamente se ci fosse stato detto che non esistevano possibilità per alleviare le sofferenze di questa bestiola». Ma la scelta è stata diversa, pur di fronte a un impegno economico mica da ridere. Maya dovrà sottoporsi a due interventi per le protesi bilaterali perché su un cane di poco più di un anno e quaranta kg di peso non si può fare altrimenti. Il primo intervento è stato portato a termine ed è riuscito perfettamente.

E solo due giorni fa Maya iniziava ad appoggiare la sua gigantesca zampa. Ma ora c’è da fare i conti con il conto della clinica: ben 5.500 euro, per altro già scontati. Chi volesse aiutare può chiamare Loredana al 334.2480140.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo