max casacci
Musica
CAFÉ MÜLLER

Max Casacci e la sua musica dalla terra

Il fondatore dei Subsonica inaugura domani la stagione del palcoscenico di via Sacchi ad opera della compagnia blucinQue. Poi si proseguirà con spettacoli dedicati a tutti

La nuova stagione del blucinQue riparte da Max Casacci. Sarà il fondatore dei Subsonica ad inaugurare domani sera al Café Müller la prima parte del cartellone 2022-2023 della compagnia di produzione blucinQue/Nice, realizzato in collaborazione con Fondazione Cirko Vertigo, Teatro Café Müller, Società Le Serre e in scena fino al gennaio prossimo sul palcoscenico torinese di via Sacchi e al Perempruner di Grugliasco.

Ispirato al suo album “Earthphonia live”, Casacci propone un concerto spettacolo fruibile anche online sulla piattaforma www.niceplatform.eu.

Improntata alla versatilità, indirizzata a pubblici diversi, dai 5 anni in su, la stagione si snoderà quindi tra teatro, circo contemporaneo, danza, musica con incursioni anche nel cinema per un totale di una ventina di titoli e quasi 40 repliche. Domani toccherà alla Compagnia SantiBriganti con il suo “Khriptonite”, questa volta sul palco del teatro di Grugliasco.

Il circo sarà rappresentato, tra gli altri, da “The Serpent of Old” di Vladimir Ježic, dal “Negozio di giocattoli” di Madame Rebiné, da il “Krama” di Collettivo 6tu, con Tiziana Prota “La table, composition pour femme et renard”. Spazio alla recitazione con Jacon Olesen e Giovanna Mori in “Oibò sono morto”. Molto atteso “Assis” che vedrà protagonista al Café Muller il padre della giocoleria moderna, Jérôme Thomas. Strizza l’occhio al cinema “Effetto Marilyn” a cura della Compagnia Blucinque. E ancora nel periodo natalizio il concerto spettacolo di Sandhya Nagaraja con il Magpie Swing Quintet. Inoltre, in programma dal 14 al 30 ottobre e dal 2 al 31 dicembre il Nice festival Torino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Rubriche
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo