cani mastini giardini
Cronaca
VIA REVELLO

Mastini feroci senza guinzaglio: «Bimbi terrorizzati ai giardini»

Il rinnovato parco giochi è ostaggio di due grossi cani che seminano il terrore

Dovevano essere – così come annunciato dall’amministrazione cittadina – giardini modello e innovativi (per conformazione e architettura) quelli della nuova area verde tra via Revello e via Frejus. E lo sarebbero – visto che i giochi sono molto graditi dai bambini e i vialetti frequentati da adulti e anziani – se non fosse per alcuni giovani, che, indisturbati, da un po’ di tempo occupano l’area con due cani molossi liberi, senza guinzaglio né museruola. I cani, di grossa taglia e pericolosi se non gestiti, corrono per tutto il parco seminando il terrore. Anche perché la zona dove si trovano i giochi per bambini, non è protetta da un recinto, se non in una minima parte. «Domenica scorsa erano di nuovo sulle panchine coi cani liberi – spiega una mamma – facendo i loro comodi nel parco. Saranno state le quattro e mezza di pomeriggio. Mentre si facevano gli affari loro, i cani abbaiavano feroci e correvano». «Ci siamo dovuti ammassare tutti nella zona dei giochi – aggiunge un anziano che domenica pomeriggio era in via Revello a portare il cane – perché quei molossi, quando hanno visto il mio cucciolo al guinzaglio, volevano azzannarlo». Terrorizzato anche un padre: «Ho un bimbo di un anno e mezzo, mentre scendeva giù dallo scivolo ho visto uno dei cani correre sopra al dosso che divide la zona giochi dalla parte dove ci sono le panchine. Se avesse voluto mordere mio figlio, avrebbe potuto farlo». Qualcuno ha provato a chiamare le forze dell’ordine, dicono, ma nessuno sarebbe intervenuto. «Non è la prima volta che quei ragazzi si vedono qui – raccontano i residenti – anche di mattina spesso vengono visti, sempre coi molossi liberi. Nessuno osa dire loro niente, perché abbiamo paura che possano aizzare i cani contro qualcuno. Ci chiediamo dove siano i vigili e perché non intervengano».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo