manu chao
Musica
TEMPO LIBERO

MARTEDÌ SERA A TUTTA MUSICA. Manu Chao e Elio tra Collegno e Venaria

Il cantante franco-spagnolo chiuderà con il suo concerto il “Flowers Festival”, l’ex leader delle Storie Tese porterà sul palco un recital su Enzo Jannacci

Un martedì sera ricco di musica, meteo permettendo, tra Collegno e Venaria. Al Cortile della Lavanderia di Collegno in corso Pastrengo 51 questa sera dalle 21 (25 euro) sarà Manu Chao a concludere l’edizione 2021 del “Flowers Festival”. Nato a Parigi da famiglia spagnola, l’ex idolo dei No global presenterà dal vivo e in versione acustica il nuovo album intitolato “El chapulin solo”. Nome chilometrico all’anagrafe, si chiama infatti, Jose Manuel Arturo Chao Ortega, Manu Chao si trova in tournée in Italia. L’ultimo appuntamento sabato scorso a Genova, è stato vivacemente contestato. Dopo il concerto infatti, l’autore di “Clandestino” e “Me gustas tu”, si è fermato in un bar e ha suonato qualcosa alla chitarra, tra le proteste dei residenti che volevano dormire. Artista cosmopolita per eccellenza, il musicista franco-spagnolo testimonia un crogiolo di varie lingue e culture. Apre la serata, Luca Morino. La Reggia di Venaria, Cortile delle Carrozze, sempre stasera dalle 21,30 (biglietti a 15 e 18 euro) ospiterà il recital “Ci vuole orecchio. Elio canta e recita Enzo Jannacci”, organizzato da Piemonte Dal Vivo. Un omaggio da milanese a milanese nel quale “il poetastro”, come si definisce Stefano Belisari si muove tra le contraddizioni dell’autore di “El portava i scarp del tennis”. Insomma, c’è tutta la genialità del musicista- dottore. Quello che sapeva cantare di “roba minima”, raccontando la vita dei barboni nell’Italia luccicante del boom economico degli anni Sessanta. Già, mentre l’Italia si avviava verso “le magnifiche sorti e progressive”, per usare i versi di Leopardi, Jannacci preferiva gettare lo sguardo sugli ultimi, i reietti. Lo stesso Elio, presentando questo spettacolo, ha definito Jannacci «Un Buster Keaton della canzone».

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo