News
E’ accaduto a pochi passi dall’ospedale Mauriziano

Manometteva i parcometri per rubare le monetine: beccato e denunciato

Il ladro utilizzava una sostanza gelatinosa per imbrattare le bocchette e ostruire il vano di recupero dei soldi. Così i cittadini non ottenevano né lo scontrino né la restituzione del denaro

Manometteva i parcometri per rubare le monetine inserite dagli automobilisti per la sosta. Beccato dai vigili urbani è stato denunciato. E’ successo nei pressi dell’ospedale Mauriziano a Torino. L’uomo, un giovane cittadino di nazionalità polacca, è stato colto in flagranza di reato dagli agenti del nucleo progetti e servizi mirati della polizia municipale del capoluogo piemontese.

OSTRUIVA LE MACCHINETTE CON UNA SOSTANZA GELATINOSA
Secondo quanto accertato dai “caschi bianchi”, il ladruncolo aveva escogitato un sistema ingegnoso per appropriarsi del denaro. Aveva infatti imbrattato, con una sostanza gelatinosa, le bocchette di inserimento e quindi ostruito il vano di recupero delle monete. In questo modo i cittadini non ottenevano né lo scontrino del parcheggio, né la restituzione dei soldi. E il denaro, una volta “liberate” le feritoie dei parcometri, finiva dritte dritte nelle tasche del malvivente furbetto.

GIOVANE DENUNCIATO, PARCOMETRI RIPRISTINATI
Il  giovane polacco non ha però fatto i conti con i vigili urbani. L’uomo è stato notato dagli agenti della municipale che lo hanno pizzicato con le mani nel sacco proprio mentre faceva scattare la sua “singolare” trappola. Il balordo non ha avuto scampo. E, una volta identificato, è stato immediatamente denunciato all’autorità giudiziaria. I parcometri manomessi, nel frattempo, sono stati tutti quanti ripristinati.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo