corso Marconi
News
CORSO MARCONI

Malasosta sulla pista ciclabile. «Di sera diventa parcheggio»

Gli effetti della pedonalizzazione tra via Madama e corso Massimo

Un controviale su due e un viale centrale chiusi al traffico da corso Massimo D’Azeglio fino a via Madama Cristina. E così, come era logico immaginare, nell’ultimo fine settimana è scattato l’allarme malasosta in corso Marconi, tra via Madama e via Nizza. Un brutto vizio, quello di lasciare l’auto in malasosta sulla pista ciclabile e sulla corsia riservata ai pedoni, tornato di moda proprio ora che i parcheggi vengono a mancare con una certa facilità sia di giorno sia di notte. Un lato della strada è stato dedicato alla sosta a pagamento, con le canoniche strisce blu e i parcheggi a spina di pesce, l’altro invece ai pedoni e alle bici.

Sosta selvaggia

In pochi mesi – tra investimenti e i soliti disagi serali – qualcuno ha cominciato ad alzare la voce chiedendo provvedimenti. «I frequentatori dei locali – attacca un residente – fanno quello che vogliono. Compreso prendere la strada in contromano pur di prendere il posto lasciato vuoto da chi ha finito il turno in ufficio». Con il rischio, neanche a dirlo, di investire qualche povero pedone in transito.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo