truffa-matrimonio
News
IL CASO. Inchiesta sulle nozze per il permesso di soggiorno

Madre e figlia nei guai per il falso matrimonio con il giovane africano

La polizia locale ha seguito cerimonia e pranzo. Il finto “marito” dormiva nella vasca da bagno

I testimoni c’erano. Gli abiti da cerimonia pure. Le fedi nuziali in oro anche. Persino il ristorante del ricevimento, una trattoria senza pretese ma a suo modo elegante in zona Lucento, era stata prenotata. Soltanto una cosa mancava per il matrimonio da favola. L’amore. Perché quelle nozze celebrate un anno fa erano una messa in scena. False. Fatte al solo scopo di far ottenere allo sposo, un trentenne nigeriano già espulso dall’Italia, un permesso di soggiorno.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo