Violenza
Cronaca
Intervento della Squadra Volante

Madonna di Campagna: picchiata e cacciata di casa dal marito, lo fa arrestare

Vittima di violenze e soprusi dal 2015: l’uomo, dedito all’alcol, la costringeva anche a lavorare per mantenere lui e i figli

Un cittadino romeno è stato arrestato dagli agenti della Squadra Volante nei giorni scorsi a Madonna di Campagna per aver aggredito per l’ennesima volta la moglie, in casa. L’accaduto si inserisce in un contesto di violenze che andava avanti da alcuni anni, in particolare dal 2015.

L’uomo, che non svolge più alcuna attività lavorativa in considerazione del suo stato cronico di alcolismo, oltre a costringere la moglie al lavoro per mantenere lui e la prole, non appena rientra a casa era solito percuoterla, offenderla, minacciarla di morte.

A scatenare tali comportamenti erano spesso le più piccole cose, tanto che ormai la donna, terrorizzata, evitava di parlargli o muoversi anche solo per fare le faccende domestiche, ridotta in una condizione tale di soggezione e paura che non riusciva neanche più a dormire e a riposare.

Durante l’ultimo episodio il marito, rientrato a casa dopo aver fatto una scorta di alcol, l’ha insultata, percossa e poi presa di peso e messa fuori di casa. La signora ha dunque contattato in lacrime il 112 NUE chiedendo una pattuglia perché non poteva rientrare in casa non avendo con sé le chiavi.

Inoltre temeva un’ulteriore reazione del coniuge violento. Gli agenti l’hanno soccorsa, riscontrandole ecchimosi sul collo e sulle braccia compatibili con il suo racconto, e hanno proceduto all’arresto del marito per maltrattamenti in famiglia, permettendole il reingresso nell’abitazione, dopo le cure del caso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo