Aveva 82 anni. Il triste annuncio della famiglia su Facebook

Lutto nel mondo del cinema: è morto Carlo Ausino. Il suo “Torino violenta” diventò un cult

Regista, ma anche attore e direttore della fotografia, è stato un pioniere del "low budget"

Carlo Ausino (facebook)

Mondo del cinema a lutto. Si è spento, all’età di 82 anni, il regista Carlo Ausino, autentica icona della “città della Mole” che, negli anni Settanta, immortalò sul grande schermo nella pellicola “Torino violenta“, autentico cult movie rivalutato ed apprezzato anche dal regista italoamericano Quentin Tarantino.

IL TRISTE ANNUNCIO SU FACEBOOK
Per ironia della sorte, Ausino è venuto a mancare nel pieno di quel “Torino Film Festival” a cui, per anni, aveva dato il suo contributo. La notizia del decesso è stata comunicata dalla sua famiglia con un post pubblicato su Facebook.

Con profondo dolore la notizia che non avremmo mai voluto dare, Carlo Ausino è mancato oggi 22 novembre 2020 alle ore…

Pubblicato da Carlo Ausino su Domenica 22 novembre 2020

ERA NATO A MESSINA
Era nato a Messina ma all’età di un anno si era trasferito con la sua famiglia a Torino e lì era rimasto a vivere. Regista e direttore della fotografia, ma anche attore, comparsa e videomaker, Ausino è stato una figura poliedrica e originale nel cinema panorama degli anni Settanta. E al cinema si era avvicinato quasi per gioco, divertendosi a montare gli scampoli di pellicola scartati dagli operatori, che poi proiettava a familiari ed amici nel salotto di casa.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single