riapertura
News
IL FATTO

Da lunedì “liberi” in 4,5 milioni. Take away 6-21, tranne a Torino

Conte al Parlamento: «Impossibile garantire ritorno alla normalità»

Lunedì 4 il Paese prova a ripartire, ma non è in alcun modo un rientro alla normalità. Il premier Conte lo ha infine ammesso ieri, durante l’informativa alla Camera: «Il governo non può assicurare in modo immediato il ritorno alla normalità». Diciamo pure che questa riapertura è per ora una sperimentazione, con la possibilità di richiusura immediata: «La graduale riapertura delle attività produttive richiede, nei prossimi giorni, un attento monitoraggio degli andamenti epidemiologici» che dovrebbe prevedere, oltre ai dati del consueto bollettino, anche il grado di saturazione del sistema ospedaliero e la disponibilità di dispositivi di protezione individuale.

IN 4,5 MILIONI “LIBERI”
Secondo quanto affermato da Conte, saranno 4 milioni e mezzo gli italiani, che torneranno a spostarsi, con autobus, metro, treni, auto per recarsi sul posto di lavoro.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo