foto9
News
Scovato il magazzino dei ladri a Settimo Torinese

L’OPERAZIONE. Trovati 50 motori Ferrari rubati: tre fermati FOTO E VIDEO

I furti erano avvenuti intorno ai primi di maggio. Due rumeni e un torinese in manette

Importante operazione dei carabinieri di Leinì che hanno ritrovato ben 50 motori di Ferrari rubati.

IL FURTO. Il fatto è avvenuto lo scorso primo maggio. Nel piazzale della ditta della famiglia Capra di Moncalieri erano parcheggiate le motrici di alcuni camion. Ne sono stati rubati due usati anche per sfondare il cancello d’uscita.

Poco dopo, a Rivoli, il rimorchio con i motori Ferrari è stato agganciato da una motrice rubata a Moncalieri un’ora prima. La banda era riuscita a portare via 900 mila euro, valore commerciale, di refurtiva.

Poi il giorno successivo il responsabile della ditta “trasporti a.ba.co s.r.l.”, di Rivoli, ha denunciato che ignoti, durante la notte, utilizzando una motrice poco prima rubata dall’azienda di trasporti “capra s.r.l.”, avevano rubato  un rimorchio telonato, parcheggiato all’interno del piazzale dell’azienda, contenente 50 motori Ferrari di Maranello e destinati ai veicoli Maserati. Valore commerciale di oltre 900 mila euro.

INDAGINE E ARRESTI. Dopo un’attenta analisi investigativa i militari dell’arma sono poi riusciti a rintracciare il magazzino della banda, situato a Settimo Torinese in via Cascina Borniola.

All’interno, i carabinieri hanno trovato anche 4.561 kg di cavi in rame,  di verosimile provenienza furtiva, per valore complessivo 250.000 euro.

Il 29 maggio sono così finiti in arresto Gabriel Banga Marius, 49 anni, romeno, residente a Torino, Bianca Angelica Banga, 47 anni, romena, residente a Torino, e Ezio Giacomo Negro, 64 anni, di Torino, ritenute responsabili di ricettazione.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo