L'ospedale San Giovanni Bosco di Torino
News
Soddisfatta la direttrice dell’ospedale Patrizia Noussan

L’OPERAZIONE. Intervento con pompa cardiaca più piccola al mondo: salvato 68enne al San Giovanni Bosco

L’uomo è stato operato di angioplastica coronarica con un nuovissimo sistema di supporto alla circolazione

Ha fatto per la prima volta la sua comparsa al San Giovanni Bosco di Torino, la pompa cardiaca più piccola al mondo.

A essere salvato è stato un 68enne, operato di angioplastica coronarica. All’uomo è stato , è stato applicato con successo dai Cardiologi Interventisti un nuovissimo sistema di supporto alla circolazione, poco invasivo e dalle elevate prestazioni, alternativo alla circolazione extracorporea. “Il nuovo sistema di supporto alla circolazione, Impella CP, utilizzato dai dottori Roberto Garbo e Giacomo Boccuzzi, che hanno eseguito con successo l’intervento, è una ‘micro pompa’ inserita in un catetere di soli 4,6 mm di diametro che, attraverso l’arteria femorale, raggiunge il cuore e consente un supporto emodinamico di oltre 3,5 litri al minuto.

La dottoressa Patrizia Noussan, direttrice della cardiologica dell’ospedale San Giovanni Bosco ha così dichiarato. “Il nuovo sistema da noi utilizzato per la prima volta in Piemonte – rimarca Noussan -risulta nella pratica una possibile alternativa all’ECMO, con minor invasività, permettendo ai cardiologi interventisti di operare in sicurezza in situazioni di elevato rischio, come in presenza di funzione cardiaca compromessa”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo