incensum
Spettacolo
PALAZZO REALE

L’odore magico dell“Incensum” in attesa della mostra su Chanel

Fino al 10 gennaio l’esposizione realizzata in occasione di Per Fumum 2020

Per la prima volta da mesi nessuno si sentirà in colpa ad abbassare la propria mascherina in pubblico: l’unico modo per apprezzare al meglio la mostra “Incensum”, inaugurata ieri sera ai Musei Reali e visitabile fino al 10 gennaio 2021 con accesso da piazzetta Reale, è proprio quello di liberare il proprio naso e permettergli di cogliere appieno le fragranze appositamente realizzate per l’occasione.

La terza edizione dell’evento Per Fumum, infatti, ha il suo cuore in questa mostra che punta a far scoprire al pubblico torinese le meraviglie del “franchincenso”, noto anche come “lacrime degli Dei”. «Una materia prima straordinaria e poco conosciuta», spiega Roberta Conzato, presidente dell’Associazione Per Fumum, a cui è stata «dedicata la sezione olfattiva» di Incensum, pensata per «trasmettere al visitatore quella magia che ho vissuto la prima volta in cui l’ho odorata»: per la mostra Conzato ha creato anche «una fragranza originale a base di questa nobile sostanza, aggiungendo qualche goccia di essenza di rosa». La mostra sarà visitabile ogni venerdì dalle 10 alle 13, il sabato e la domenica dalle 14 alle 17 (ingresso compreso nel biglietto dei Musei Reali).

Al centro della storia del “franchincenso” c’è un paese come il Sultanato dell’Oman, che ha partecipato fortemente alla realizzazione della mostra. Lì si trova la Valle dell’Incenso, «un luogo straordinario in cui crescono numerosi alberi di Boswellia sacra». Purtroppo l’Oman è ancora in regime di lockdown e ciò ha reso impossibile l’arrivo di parte dei materiali che avrebbero completato il percorso espositivo, che resta comunque di grande interesse e fascino.

La mostra Incensum è quindi realtà, nonostante i rinvii e i timori a causa del coronavirus e le difficoltà organizzative inevitabili: uno sforzo economico importante, reso possibile grazie a numerosi sponsor privati, ha fatto nascere anche un catalogo che vuol diventare «un testo di approfondimento dell’argomento anche al di là dell’esposizione».

Iniziano dal prossimo fine settimana i primi eventi collaterali di Per Fumum: venerdì dalle 11 fino a sera nelle profumerie e nelle boutique più esclusive saranno ospitate fragranze speciali, sabato alle 10,30 al Museo di Antichità è in programma una conferenza sulla “grammatica dei profumi”. «E siamo già al lavoro per il 2021, quando allestiremo una grande mostra per i 50 anni dalla morte di Coco Chanel».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo