Foto Depositphotos
Buonanotte

Lo scudo della fantasia

Gli anziani sono ipersensibili e nervosi perché, sentendo calate le proprie capacità psicofisiche, temono di non riuscire più a superare le difficoltà. Succede anche ai cani: quelli vecchi, displasici, sordi o ciechi vanno avvicinati con cautela perché possono mordere senza motivo, sopravvalutando i pericoli. Per questo i vecchi odiano le novità e le avventure, tutte cose che i giovani, al contrario, amano. L’anziano è una stalagmite. Stenta a far nuove amicizie mentre gli scompaiono intorno quelle vecchie. E di fronte alle forti emozioni cosa fa? Reagisce con la fantasia. Si difende con l’immaginazione per patire meno. Nel segreto della sua mente rimprovera, punisce, fucila (la frase “li metterei tutti al muro” abbonda nei suoi pensieri), fa leggi, sposta popoli, sfama, sistema il globo. Questa realtà virtuale gli serve da Tavor contro le notizie ansiogene. La Cassazione vieta d’incarcerare i clandestini recidivi all’espulsione? Il vecchio con la fantasia respinge da solo le carrette del mare, senza sapere che in Australia lo fanno per davvero. Alza muri altissimi pattugliati da militari che sparano su chi tenta di scavalcarli senza sapere che Trump lo faceva fino a un anno fa ed ora vuole farlo anche Biden. Chiude i Cpt e ne destina gli ospiti ai giudici che hanno voluto processare Salvini per i casi Gregoretti e Open Arms. Dieci clandestini a testa, da tenere in casa, da sfamare, e della cui eventuale fuga rispondere con l’arresto immediato. Aaaah! Quel vecchio son io. M’immagino la scena dei dieci clandestini accampati sui divani del giudice Tizio, dei dieci rom che bivaccano nel salotto del giudice Caio, e godo come un rospo svizzero in discesa.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo