Uno degli occupanti della struttura
News

L’INCHIESTA. Case popolari? Con la vecchia legge, priorità a chi occupa l’ex Moi

I circa 800 profughi sono già residenti a Torino, requisito essenziale per presentare domanda

Ci sono 18mila famiglie attualmente in coda per una casa popolare, 13mila delle quali nella sola città di Torino. E poi ci sono circa 800 soggetti che, se la chiedessero, avrebbero ottime possibilità di vedersela assegnare. Ovvero gli occupanti dell’ex Moi che non più tardi di un anno fa risultavano residenti in “via della casa comunale 3”, l’indirizzo fittizio concesso da Palazzo Civico a chi è senza fissa dimora. Una decisione presa nel dicembre del 2013 dall’allora giunta Fassino e che con l’attuale regolamento di assegnazione delle case popolari rappresenta uno dei criteri essenziali per inoltrare la richiesta di assegnazione.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo