incendio
News
CHIERI

«L’incendio ci ha lasciato senza una casa». Una gara di solidarietà sul web per aiutarli

Famiglia costretta ad abbandonare l’alloggio dopo un rogo che ha anche ucciso il loro gatto

Le fiamme hanno ucciso la gatta di famiglia e distrutto la cameretta dei bambini. Il resto della casa è ricoperto da uno strato nero, spesso come una vernice. E l’odore di fumo si sente anche all’esterno dell’alloggio distrutto di via Legnanino 4: «Abbiamo perso tutto», allargano le braccia Francesco Valente ed Elvira Ferrandino, rimasti senza casa insieme ai figli di 10 e 6 anni.

Secondo quanto ricostruito dai vigili del fuoco, le fiamme sono partite da un cortocircuito nella stanza dei bimbi: hanno divorato i letti, l’armadio e la scrivania dei bimbi, danneggiando anche il soffitto. Fortunatamente, le finestre erano tutte chiuse, così l’incendio non si è propagate per la mancanza di ossigeno. Però il fumo ha avvolto l’intero alloggio e danneggiato elettrodomestici, mobili, i vestiti dentro gli armadi e i comodini.

Comune e vigili del fuoco hanno dichiarato l’inagibilità dell’alloggio: «Per adesso ci siamo trasferiti nel residence che c’è di fronte a casa. Poi speriamo di poter rientrare ma dipenderà anche dal padrone di casa e da cosa accerteranno i vigili del fuoco».

Un aiuto potrebbe arrivare dalla solidarietà dei chieresi, partita dal gruppo Facebook “Chieri è”: la fondatrice Antonella Legato ha lanciato un appello per recuperare mobili e vestiti, trovare un nuovo appartamento in affitto e raccogliere i fondi necessari a pagare cauzione e anticipo del canone. Spiega Legato: «Chi è disposto a contribuire, può contattarmi al 339.6735008. Si può anche dare direttamente un aiuto economico via bonifico: l’Iban del contro intestato a Elvira Ferrandino è IT95I0760105138226704026711».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo