Andrea Agnelli (Depositphotos)
Sport
IL BILANCIO

L’impatto del covid sui conti della Juve: primo semestre a -113,7 milioni di euro

Il club: “La pandemia ha influenzato direttamente e in modo rilevante soprattutto i ricavi da gare e da vendite di prodotti e licenze”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Pesa eccome, il covid sui conti dei club. Andrea Agnelli aveva lanciato l’allarme nei mesi scorsi e i numeri danno ragione al presidente della Juventus. Per i bianconeri, infatti, il primo semestre dell’esercizio 2020/2021 si è chiuso con una perdita di 113,7 milioni di euro, rispetto alla perdita di 50,3 milioni del primo semestre dell’esercizio precedente.

IL COMUNICATO DELLA JUVENTUS:

Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A. (la “Società” o “Juventus”), riunitosi oggi, mediante mezzi di telecomunicazione, sotto la Presidenza di Andrea Agnelli, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 31 dicembre 2020.

SINTESI DEI RISULTATI

Per una corretta interpretazione dei dati semestrali si ricorda che l’esercizio sociale di Juventus non coincide con l’anno solare, ma copre il periodo 1° luglio–30 giugno, che è quello di svolgimento della stagione sportiva. L’andamento economico è caratterizzato da una forte stagionalità, tipica del settore di attività, determinata essenzialmente dalla partecipazione alle competizioni europee (in particolare, alla UEFA Champions League), dal calendario degli eventi sportivi e dalla Campagna Trasferimenti dei calciatori. Occorre inoltre rilevare che il primo semestre dell’esercizio 2020/2021 (contrariamente all’analogo periodo dell’esercizio precedente) è stato fortemente penalizzato – come per tutte le Società del settore – dalla diffusione della pandemia da Covid-19 e dalle conseguenti misure restrittive imposte da parte delle Autorità.

La pandemia ha influenzato direttamente e in modo rilevante soprattutto i ricavi da gare e da vendite di prodotti e licenze, con un conseguente – ed inevitabile – impatto negativo sul risultato operativo, sul risultato netto e sull’indebitamento finanziario; inoltre, per il perdurare della pandemia, il semestre in corso rileva maggiori proventi da diritti radiotelevisivi a causa del posticipo dall’esercizio precedente di alcune partite delle competizioni nazionali e internazionali. Il primo semestre dell’esercizio 2020/2021 chiude pertanto con una perdita di € 113,7 milioni, rispetto alla perdita di € 50,3 milioni del primo semestre dell’esercizio precedente”.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo