CORSO APPIO CLAUDIO

L’ex piscina lasciata al degrado: «Si parta con la concessione»

Marascio e Forzese (Fdi): «Indecoroso vederla in quello stato»

Luglio è ancora molto lontano ma la questione dell’abbandono della piscina Pellerina di corso Appio Claudio non smette certo di far discutere. Dopo due anni e mezzo di chiusura, la quarantena ha ulteriormente prolungato i tempi di recupero dell’impianto sportivo a cui ha partecipato un pool di associazioni sportive (Sporting Parella e Dinamica). Il progetto, del valore complessivo di un milione di euro, prevede tra le altre cose il rifacimento degli impianti e la messa in sicurezza del vecchio cantiere in rovina a fianco, spesso e volentieri occupato di senzatetto. La speranza è sempre quella di riaprire la piscina per l’estate del 2021.

LA POLEMICA
«Dopo anni e anni è inaccettabile che una struttura così grande e con un potenziale enorme venga lasciata in uno stato di totale abbandono e dimenticata dalle istituzioni cittadine», dichiarano Raffaele Marascio ed Enrico Forzese, esponenti di Fratelli d’Italia.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single